I contenitori in plastica o metallo, vanno sciacquati velocemente con un po’ d’acqua per evitare che residui di cibo o altri materiali possano creare problemi di natura igienica. Non occorre un lavaggio accurato. Ricordiamo che le bottiglie in plastica vanno schiacciate e chiuse con il tappo, in maniera da ridurre il volume.

Il principale guadagno che ci viene dalla Raccolta Differenziata è la tutela dell’ambientale. Separare i rifiuti e destinarli alla Raccolta Differenziata significa decidere di non  incrementare l’uso della discarica e, quindi, l’impatto dei nostri rifiuti sull’ambiente. Da questa semplice azione scaturisce anche una riduzione dell’utilizzo di materie prime per produrre nuovi oggetti ed imballaggi utilizzando, invece, materie prime-seconde provenienti dalla Raccolta Differenziata riducendo ulteriormente l’inquinamento nella fase di produzione di oggetti. Facendo tutti la Raccolta Differenziata potremo contenere  anche gli aumenti dei costi del servizio di igiene ambientale che  dipendono fortemente dal costo del conferimento dei rifiuti indifferenziati in discarica che, tra l’altro, è  destinato a crescere nel tempo.

In tutti i Comuni dell’ATO CT5 la plastica viene raccolta insieme alle lattine di alluminio e alle latte di acciaio, perché l’impianto di trattamento della frazione secca della Società è dotato di un meccanismo di selezione automatico  attraverso il quale il deferrizzatore,  dotato di calamita, preleva i materiali ferrosi  e l’estrusore, dotato di soffione,  separa  i materiali più leggeri di alluminio (lattine, contenitori per alimenti, tubetti per conserve, ecc.). I tre materiali plastica, acciaio e alluminio, seppure raccolti insieme, vengono separati facilmente presso l’impianto.

Non possono essere riciclati con il vetro ma, vanno conferiti nell’indifferenziato. Questo vale anche per il vetro pirex, il materiale con cui sono fatte le pirofile da forno.

Se le bottiglie sono di plastica vanno schiacciate ed il tappo avvitato per ridurne il volume. Se le bottiglie sono di vetro il tappo generalmente è di metallo e va conferito con la raccolta di “plastica e metalli”.

In tutti i comuni dell’ATO Catania Provincia Sud i contenitori di farmaci scaduti sono posizionati vicino le farmacie; i contenitori delle pile esauste sono posizionati vicino le rivendite di tabacchi o di di materiali elettrici; i contenitori degli indumenti usati si trovano nei pressi delle chiese, nei centri di raccolta e in prossimità di alcune piazze.

I tovaglioli utilizzati a tavola o in cucina, sporchi o contaminati da alimenti, sono compostabili e devono essere conferiti con i rifiuti organici.

Possono essere riciclati e devono essere conferiti  nella Raccolta Differenziata di “plastica e metalli”.

Se la cassetta è di legno va riciclata con i rifiuti organici che, conferiti presso l’impianto di compostaggio, vengono trasformati in ammendante compostato misto (concime per l’agricoltura). Se la cassetta è di plastica va conferita  con la Raccolta Differenziata di “plastica e metalli”.

Se una parte del cartone rimane pulito e non contaminato da cibo, come la parte superiore, si può strappare e riciclare con la carta, la parte sporca di cibo va conferita con i rifiuti organici.

La carta e il cartone debbono essere riciclati e conferiti,nel giorno di raccolta di “carta e cartone” previsto nel calendario di ritiro porta a porta del proprio Comune, utilizzando un contenitore oppure una busta trasparente.

Gli oggetti di plastica e gli oggetti di metallo riciclabili devono essere conferiti, nel giorno di raccolta di “plastica e metalli” previsto nel calendario di ritiro porta a porta del proprio Comune, utilizzando un contenitore o una busta trasparente.

I contenitori di latte, succo di frutta, panna, passata di pomodoro sono contenitori in tetra pak. Questi contenitori devono essere recuperati e avviati al riciclo insieme a “carta e cartone”. Solitamente questi contenitori contengono residui di prodotto. Per evitare di sporcare il resto della raccolta, è opportuno che siano, dopo l’uso, grossolanamente sciacquati, fatti colare e ridotti di volume.

Se l’organico viene contaminato da altre frazioni merceologiche non può essere accettato presso l’impianto di compostaggio ma, purtroppo, dovrà essere avviato in discarica. Per la distrazione di pochi sarà vanificato il lavoro di molti cittadini arrecando un grave danno ambientale ed economico. Il costo del servizio di igiene ambientale subirà un incremento  che ricadrà su tutte le famiglie. Pertanto, è importante conferire con l’organico solo scarti ed  avanzi di cucina, cassette di legno.

I rifiuti organici devono essere raccolti all’interno di un sacchetto biodegradabile e compostabile.

E’ possibile differenziare con “plastica e metalli” anche piatti e bicchieri monouso in plastica. Nel rispetto dell’ambiente si consiglia di non fare uso di questi materiali usa e getta. Se dobbiamo smaltirli  si raccomanda di ripulirli da residui di cibo o bevande.