Secondo il Rapporto Anci Conai la media nazionale è del 49,3% – Sicilia ultima per raccolta e riciclo – Differenziata all’11%

L’ultimo rapporto banca dati Anci-Conai su raccolta differenziata e riciclo dei rifiuti, diffuso nei giorni scorsi, conferma una tendenza di lungo periodo. L’Italia avanza sulla strada dell’economia circolare, mentre la Sicilia continua ad allontanarsi. La differenziata isolana è la peggiore d’Italia (11,02% contro 49,30% della media nazionale)……………………………

Gli obiettivi Ue. Pochi casi virtuosi. Raccolta e riuso: Mezzogiorno ancora in ritardo

Il rapporto Anci-Conai su raccolta differenziata e riciclo dei rifiuti nel 2015 restituisce l’immagine di un Paese a due velocità. “Direi, meglio, a tre velocità – precisa il direttore generale Conai, Walter Facciotto -, dal momento che, se il Nord corre e il Sud è complessivamente molto indietro, nel Centro si è abbastanza vicini agli obiettivi…

Riciclo dei rifiuti, Italia avanti piano

Il mese scorso alcuni delegati dell’amministrazione di New York sono venuti a “studiare” Milano e il suo modello di gestione dei rifiuti, a partire dalla raccolta differenziata. Il capoluogo lombardo spicca nelle cronache in quanto grande città virtuosa…….

Rifiuti, gli otto inceneritori sono ufficiali: così il governo ha scavalcato le Regioni

C’è una domanda che circola da più di un anno tra gli esperti del ciclo alternativo di rifiuti: perché mai si insiste così tanto a voler incenerire invece che pensare altre soluzioni? La risposta, suggeriscono, sta prima di tutto nella forma mentis. “Degli italiani?” chiede qualcuno. No, del ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, che dell’icenerimento

Caro rifiuti, gli errori così ricadono sui cittadini

Agrigento. L’Anci Sicilia insiste nel richiedere provvedimenti legislativi urgenti che assicurino la coperture economica  dell’aumento dei costi del servizio dei rifiuti scaturito in seguito alla situazione di emergenza che nei mesi estivi ha interessato gran parte del territorio isolano.