Prosegue a tutto campo il monitoraggio dell’Ufficio speciale per la raccolta differenziata – istituito in seno alla Presidenza della Regione – nei confronti di quei Comuni che, di fatto ancora inadempienti rispetto agli obblighi normativi in materia di raccolta differenziata, “manterrebbero una condotta lesiva tale da creare diseconomie e danno erariale”. Parla apertamente di “negligenze amministrative” il dirigente dell’Ufficio Salvatore Cocina: “I Comuni che restano agli ultimi posti – spiega – saranno segnalati alla Corte dei Conti e alla Procura affinché vengano presi i provvedimenti di competenza”…