Consorzi di filiera
CONAI – Consorzio Nazionale Imballaggi – è il consorzio privato senza fini di lucro costituito dai produttori e utilizzatori di imballaggi con la finalità di perseguire gli obiettivi di recupero e riciclo dei materiali di imballaggio previsti dalla legislazione europea e recepiti in Italia attraverso il Decreto Ronchi (ora Dlgs. 152/06). E’ l’organismo delegato per garantire il passaggio da un sistema di gestione basato sulla discarica a un sistema integrato di gestione basato sul recupero e sul riciclo dei rifiuti di imballaggio.

Il sistema CONAI si basa sull’attività di sei Consorzi rappresentativi dei materiali: Plastica, Carta, Vetro, Alluminio, Acciaio e Legno e precisamente:

  • per la plastica COREPLA – Consorzio Nazionale per la Raccolta, il Recupero ed il Riciclaggio della Plastica – che recupera e ricicla gli imballaggi in plastica come bottiglie di acqua e bevande, flaconi di detersivi e detergenti, cassette, film di imballaggi, qualsiasi contenitore in plastica di uso domestico;
  • per la carta, cartone e cartoncino COMIECO – Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica – che recupera e ricicla tutti gli imballaggi di origine cellulosica come giornali, riviste, sacchetti di carta, fogli di carta, scatole di scarpe, cartoncino di imballaggio del dentifricio, di detersivi e detergenti, astucci per la pasta e riso;
  • per il vetro COREVE – Consorzio Nazionale Recupero Vetro – per il recupero e il riciclo degli imballaggi in vetro come bottiglie di acqua, latte, vasetti, contenitori di conserve;
  • per l’alluminio CIAL – Consorzio Imballaggi Alluminio – che recupera e ricicla tutti gli imballaggi in alluminio come lattine per bevande, bombolette aerosol, scatolette, vaschette per alimenti, fogli sottili, tubetti, padelle, caffettiere;
  • per l’acciaio CNA – Consorzio Nazionale per il Riciclo e il Recupero degli Imballaggi in Acciaio – che recupera e ricicla gli imballaggi come le latte dei pomodori pelati, barattoli, coperchi per i vasetti di vetro, tappi a corona di bottiglie, bombolette aerosol;
  • per il legno RILEGNO – Consorzio Nazionale per il Recupero e il Riciclaggio degli Imballaggi in Legno – che recupera e ricicla gli imballaggi usati quali cassette e mobili rotti.

L’obiettivo dei Consorzi
Recuperare i materiali dagli imballaggi usati (materia prima-seconda) per trasformarli in nuovi oggetti ridandogli nuova vita.

Per materia prima-seconda si intendono gli scarti di lavorazione della materia prima oppure i materiali derivanti dal recupero e dal riciclo dei rifiuti. Attraverso questi materiali si riduce la necessità di estrarre materia prima dalla Terra ottenendo, tra l’altro, anche risparmi cospicui di energia nella fase di estrazione. La materia prima-seconda proveniente dalla Raccolta Differenziata permette di trasformare i rifiuti da problema in risorsa ed è fonte di ricchezza per le imprese, di risparmio per le famiglie ma soprattutto un beneficio per l’ambiente.

L’obiettivo dei Consorzi è quello di promuovere la riduzione dei rifiuti di imballaggio ed incrementare la raccolta differenziata dei rifiuti di imballaggio proveniente sia dalle utenze domestiche che dalle utenze non domestiche facilitandone l’avvio al riciclo e al recupero presso recuperatori e riciclatori nazionali.